Maratona di Roma, vince l'etiope Tefera

Maratona di Roma, vince l'etiope Tefera
Domenica 27 marzo si è corsa la 'Acea Run Rome The Marathon' che quest'anno è tornata ad accogliere nella Capitale anche una folta presenza di runner stranieri, circa la metà degli undicimila partecipanti, su un percorso unico al mondo. I top runner hanno corso con i pettorali con i colori della bandiera della pace.
 
La gara si è conclusa con l'etiope Fikre Bekele Tefera che ha fatto registrare il nuovo primato della corsa chiudendo la competizione in 2h06:48. Mentre tra le donne la prima classificata è l'etiope Sechale Dalasa Adugna con il record personale di 2h26:09.
 
 
La corsa è iniziata alle 8.30, con partenza e arrivo su via dei Fori Imperiali, e gli atleti hanno percorso i 42,195 chilometri disegnati tra le Terme di Caracalla, la Basilica di San Paolo, la Piramide Cestia, il Circo Massimo, l'Isola Tiberina, Castel Sant'Angelo, la Basilica di San Pietro, il Foro Italico, Ponte Milvio, la Moschea, l'Auditorium, piazza del Popolo e piazza di Spagna. Per i 'podisti' della domenica e gli amanti della camminata è stata organizzata anche la 'Stracittadina Fun Race' di 5 km.
 
 
Doppietta dell'Etiopia che si aggiudica anche la prova femminile. È un assolo trionfale per Sechale Dalasa Adugna, al comando in solitaria per oltre metà gara, realizzando il record personale di 2h26:09 nonostante una flessione nella parte finale. Completano il podio la keniana Gladys Kiptoo, 2h28:45 al debutto sulla distanza dei 42,195 chilometri, e l'altra etiope Nedi Tedelech Bekele (2h31:01 PB). In chiave italiana, il primo al traguardo è il romano Luca Parisi (Atl. La Sbarra), dodicesimo nella competizione maschile in 2h20:40, mentre in quella femminile chiude ottava Paola Salvatori (Us Roma 83) con il tempo di 2h49:17.