Bruno Conti: "Un gioco da ragazzi" con cui conquistò il Mondo

Bruno Conti: "Un gioco da ragazzi" con cui conquistò il Mondo

Un appuntamento imperdibile nelle librerie, con l’autobiografia di Bruno Conti “Un gioco da ragazzi”, dove l’ex giocatore si racconta attraverso un viaggio nel mondo del calcio scritto a quattro mani con il giornalista Gianmarco Menga, con la preziosissima prefazione di Francesco Totti. Il centrocampista della Roma, oggi dirigente sportivo della società giallorossa, rivela gli aneddoti, le emozioni della sua vita, la famiglia e il mondiale dell’82 che lo ha visto sollevare la coppa del Mondo con gli azzurri della Nazionale. Una carriera da centrocampista con 52 reti da incorniciare e una certezza per i tifosi della curva sud dell’Olimpico per cui ha vinto lo scudetto. Un libro che riporta indietro nel tempo il lettore in cui il calcio era ancora “un gioco da ragazzi”, fatto di fatica ed entusiasmo, di sacrifici e di successi. Ma quella di Bruno è stata anche una vita dedicata alla famiglia, dove emerge l’amore per la moglie Laura per i suoi due figli, che gli hanno regalato 5 splendidi nipoti. Oggi Bruno Conti, da direttore del settore giovanile della Roma, è pronto a riportare i tifosi giallorossi agli anni ’80, anni in cui è stato il protagonista assoluto del calcio. “Un gioco da ragazzi”, edito da Rizzoli, è in uscita il 15 marzo 

Martina Renna