Tre gol e tre punti, la Roma mata il Toro

Tre gol e tre punti, la Roma mata il Toro

Se alla fine del primo tempo ci avessero detto che la Roma avrebbe vinto 3 a 0 probabilmente nessuno ci avrebbe creduto. Un risultato bugiardo se ci si sofferma sui primi 45 minuti, ma giusto e meritato se prendiamo in esame la ripresa. Zero occasioni create nella prima parte di gara, con i giallorossi che facevano fatica addirittura a proporre una semplice trama di gioco. Sulle gambe e nella testa ancora i pensieri per la tragica scomparsa dell'ex compagno Davide Astori, ricordato da tutto lo stadio e dai calciatori di Roma e Torino in un minuto di raccoglimento da brividi, con il pubblico in silenzio totale prima di sciogliersi in un lungo applauso. Tornando alla partita, è stato come sempre il portiere Alisson a salvare i compagni dal possibile vantaggio granata, con un paio di interventi dei suoi. Di Francesco deve aver suonato la carica a fine primo tempo e i giallorossi al ritorno in campo sono apparsi subito più tonici e motivati. Manolas sblocca di testa su cross di Florenzi, poi è De Rossi a raddoppiare con una girata da terra. La Roma amministra senza esaltarsi e senza soffrire, fino a trovare la via della rete per la terza volta con Lorenzo Pellegrini in contropiede. Martedì in Champions sarà tutta un'altra musica.