Dzeko fulmina lo Shakhtar: Roma ai quarti!

Dzeko fulmina lo Shakhtar: Roma ai quarti!
La Roma batte lo Shakhtar e si qualifica ai quarti di finale della Champions League. I giallorossi sfoderano una prestazine non certo brillante ma efficace. Con un gol di Dzeko a inizio ripresa ribaltano il risultato dell'andata ed entrano tra le prime otto d'Europa. La squadra di Di Francesco tiene lontani gli ucraini dalla porta di Alisson e finiscono la gara in superiorità numerica per l'espulsione di un difensore arancionero. Venerdì il sorteggio.
 
LE PAGELLE
ALISSON 6,5 Zero parate, ma ieri era fondamentale anche l’uscita più semplice e lui non sbaglia nulla.
FLORENZI 6 Lo Shakhtar martella dalla sua parte. Si arrangia ma soffre come un cane. Nel finale, poi, perde una palla che poteva costare carissimo.
MANOLAS 7 Annulla Ferreyra, che si vede solo nell’assurda aggressione al raccattapalle che l’Uefa deve punire in maniera esemplare.
FAZIO 7 Fa prendere uno spavento all’Olimpico quando al 33’ perde una pallaccia lanciando Ferreyra verso Alisson, ma è bravo a rimontarlo e a limitarne la conclusione. Regista difensivo, prova anche qualche interessante sortita in avanti.
KOLAROV 6,5 Sale vertiginosamente nella ripresa. Bella l’accelerazione al 73’ con apertura dalla parte opposta che Gerson non sfrutta.
NAINGGOLAN 7 Se la Roma nella ripresa sale di tono lo deve al cambio di passo del belga uomo ovunque che sbriciola il centrocampo ucraino.
DE ROSSI 7 Il capitano tiene dritta la barra di navigazione. Freddo e concentrato fino al 94’.
STROOTMAN 7,5 La verticalizzazione per il gol qualificazione è la ciliegina sulla torta di uno Strootman tornato Lavatrice in un secondo tempo perfetto.
UNDER 6 Non combina granché ma l’impegno è massimo (20’ st Gerson 6: sciupa un’ottima palla servitagli da Kolarov. Ma nel finale è preziosissimo).
DZEKO 8,5 Segna il suo primo gol in una sfida post-gironi di Champions. Coglie l’attimo intuendo il lancio in profondità di Strootman e brucia Pyatov in uscita. Sfiora il raddoppio e poi Fa espellere Ordets. Firma i suoi primi quarti di finale (44’ st El Shaarawy ng).
PEROTTI 6,5 Dal suo lato lo Shakhtar soffre il pressing, ma lui non ne approfitta. Prezioso dopo il vantaggio nell’interrompere le trame ucraine.
DI FRANCESCO 8 Dopo Liedholm e Spalletti c’è lui, capace di centrare i quarti Champions a 10 anni dall’ultima volta e per la Roma è come aver vinto la manifestazione.